Rischio alluvioni: Liguria prima in Italia, i numeri

NOALE. Accordo tra comune di Noale e il Consorzio di Bonifica Acque Risorgive per la manutenzione dei fossi. Dopo i 6 mila metri scavati lo scorso anno, quest’anno le due parti hanno deciso di... Le disposizioni del DPCM 3 novembre si applicano dal 6 novembre e sono efficaci fino al 3 dicembre 2020. Il Decreto, suddivide le regioni italiane in tre aree, sulla base della gravità dello scenario: AREA GIALLA– misure in vigore in tutto il territorio nazionale AREA ARANCIONE– misure per regioni con uno scenario di elevata gravità… Leggi tutto »DPCM 3 novembre 2020: misure previste La Protezione civile ha emesso un avviso di allerta meteo gialla per la giornata di domani, mercoledì 28 ottobre, a causa del rischio di temporali, per rischio idraulico e per rischio idrogeologico. L'allerta arancione per rischio idraulico è stata diramata in Calabria (Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale) e Veneto (Piave pedemontano). Allerta Si contano poi 4.875 imprese a rischio frane in Liguria (il 3,5%), ben 40.102 le unità a rischio idraulico di media intensità (il 28,5%, ancora una volta la terza maggior percentuale in Italia). Infine, per ciò che riguarda i beni culturali, quelli minacciati dal rischio frane elevato e molto elevato sono il 6,1% (890). Ben 3.712 quelli esposti a un medio rischio idraulico (il 25,3% del Le disposizioni del DPCM 3 novembre si applicano dal 6 novembre e sono efficaci fino al 3 dicembre 2020. Il Decreto, suddivide le regioni italiane in tre aree, sulla base della gravità dello scenario: AREA GIALLA- misure in vigore in tutto il territorio nazionale AREA ARANCIONE- misure per regioni con uno scenario di elevata gravitàcontinua a leggere "DPCM 3 novembre 2020: misure Dossier Veneto 03 2011. IN COPERTINA Non possiamo, tuttavia, parlare di sviluppo di imprese senza mettere mano alle infrastrutture, che possono portare un grosso contributo all’incremento del Ridurre rischio allagamenti e migliorare qualità acque superficiali: la Provincia finanzia due interventi. Progettazione e realizzazione di un collettore di collegamento tra il fosso Casino Pernestano e l’esistente vasca di laminazione e adeguamento scaricatori di piena per la mitigazione dell’impatto sulle acque superficiali in località Casino Pernestano. Rischio idrogeologico. Sette interventi di difesa del suolo per un costo totale di 45 milioni di euro: è quanto prevede una delibera approvata ieri, lunedì 17 settembre, dalla Giunta regionale della Lombardia, su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, che approva e stanzia i fondi necessari a operare su altrettante situazioni a rischio del territorio Rovoletto: “Si tratta di un sì che per decenni è stato soltanto tecnico, e che ora è diventato scelta politica” “L’Idrovia Padova-Venezia è ritenuta funzionale alla mitigazione del rischio idraulico, come ampiamente documentato da articoli scientifici e modelli matematici.” Questo, e molto altro, sta scritto sulla mozione dell’on. Roberto Caon approvata dalla Camera dei

[index] [15064] [19048] [29519] [12930] [11296] [11671] [8499] [20870] [21616] [3807]

#